Taccuino siriano: 16 gennaio - 2 febbraio 2012 (Einaudi. Passaggi)

  • Title: Taccuino siriano: 16 gennaio - 2 febbraio 2012 (Einaudi. Passaggi)
  • Author: Jonathan Littell
  • ISBN:
  • Page: 475
  • Format: Formato Kindle
  • Taccuino siriano gennaio febbraio Einaudi Passaggi Jonathan Littell ha trascorso duesettimane e mezza a Homs nel cuoredei quartieri che si oppongono alregime siriano Questo taccuino losi scopre pagina dopo pagina untesto scritto in condizioni estreme
    Jonathan Littell ha trascorso duesettimane e mezza a Homs, nel cuoredei quartieri che si oppongono alregime siriano Questo taccuino losi scopre pagina dopo pagina untesto scritto in condizioni estreme,dove i protagonisti rischiano la vitain ogni istante Nel costituire undocumento unico, un inchiestaautentica sul campo, esso testimoniala vita quotidiana del popolo in rivoltadella citt di Homs, la resistenza deidisertori dell Esercito siriano libero,le atrocit commesse dalle forzegovernative.

    • Best Read [Jonathan Littell] Ù Taccuino siriano: 16 gennaio - 2 febbraio 2012 (Einaudi. Passaggi) || [Crime Book] PDF ☆
      475 Jonathan Littell
    • thumbnail Title: Best Read [Jonathan Littell] Ù Taccuino siriano: 16 gennaio - 2 febbraio 2012 (Einaudi. Passaggi) || [Crime Book] PDF ☆
      Posted by:Jonathan Littell
      Published :2019-08-25T23:53:36+00:00

    About Jonathan Littell


    1. Jonathan Littell Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Taccuino siriano: 16 gennaio - 2 febbraio 2012 (Einaudi. Passaggi) book, this is one of the most wanted Jonathan Littell author readers around the world.


    497 Comments


    1. E' un documento decisamete interessante, non è un libro, non è un romanzo, non mi sembra che l'autore voglia affrontare l'argomento della rivolta in Siria con analisi dei problemi e/o motivazioni. E' un taccuino come dice chiaramente il titolo, appunti presi in situazioni molto difficili, a volte può sembrare ripetitivo, ma non è così: racconta fatti, informa su fatti e persone, dati non imbellettati ma crudi: questa è la realtà, ora solo peggiorata, che si vive in quel paese. L'ho trovat [...]

      Reply

    2. Spiace, ma consiglio questo libro solo ed esclusivamente agli appassionati del mondo politico/culturale arabo, altrimenti, se per curiosità o altro rimarrete sicuramente delusi e annoiati lungi da me di dire che l' argomento non sia attuale o irrilevante, ma andava trattato e scritto meglio

      Reply

    3. L'argomento è interessante e attuale (la repressione delle richieste dei cittadini siriani, di una libertà intesa forse ancora in modo ingenuo), e anche l'idea di leggere qualcosa che sia la presa diretta degli avvenimenti può invogliare a comprare questo libro.In certi punti sembra sul punto di partire, ma non ce la fa. Si può fare un riassunto del libro: "Sono stato là, ho conosciuto certi tipi, mi hanno raccontato certe cose". Fine. Zero approfondimento. Ed è pure ripetitivo, diviso com [...]

      Reply

    4. Da leggere per chi ha un minimo di coscienza civile, oltre che di interesse per cosa accade nel mondo. Lo stile è specificato dall'autore, quando scrive nella premessa che non si tratta di una cosa strutturata ma di una serie di impressioni, un taccuino appunto, ricavate nell'immediatezza degli eventi vissuti, durante la sua permanenza in Siria.

      Reply

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *